Nostos

agosto 27, 2007 alle 4:04 pm | Pubblicato su lamda | Lascia un commento

Lamda: Uscire dalla Grecia per tornare in Italia dà una sensazione certamente non piacevole. E’ come se a un santo, residente stabile da millenni del Paradiso, a un certo punto il Padreterno dicesse che merita di retrocedere in Purgatorio. Oppure come se un indultato della legge Mastella fosse rimesso in galera dal neoministro Marco Travaglio.

Di punto in bianco non più spiagge, spiaggette, traghetti, nescafefrappè e rakomelo, ma il torrido e buio aeroporto di Fiumicino. La parlata romana, il caos di macchine e suv, gli editoriali di Ichino sui fannulloni. Un incubo.
Continue Reading Nostos…

Annunci

tutti al mare

agosto 21, 2007 alle 10:21 pm | Pubblicato su mu | 2 commenti

MU: La giornata e’ cominciata con il nostro padrone di casa (come dicevo ieri sarebbe piu’ corretto chiamarla garage) particolarmente agitato che ci ha piu’ volte sollecitato a lasciare il posto ad altri turisti sprovveduti come noi: e’ proseguita con una lezione di grande poker da parte del comandante Alfa a tutti i componenti del collettivo e con un piacevole traghetto/carretta del mare.
Come forse avrete capito dai post precedenti (se siete stati attenti) siamo ad Amorgos isolona commerciale e pop.
Dal primo assaggio serale sembrerebbe esserci una forte comunita’ san babibilina/francofona. Entrambe le comunita’ possono creare forte acredine (sopratutto se ci si presenta con una maglietta MILANOBENE), ma noi siamo molto democratici e volitivi, quindi tramite il consueto compromesso prodiano ci faremo a andare anche questi. L’isola promette bene, domani “rent a car” e poi in giro per calette incantevoli alla ricerca di Nemo.
Ora vi lascio che gli altri esimi colleghi stanno a rota a seguito della nota bevanda alcolica locale…

Mister Galini

agosto 21, 2007 alle 9:58 pm | Pubblicato su Alfa | 1 commento

Alfa: e’ sempre ingombrante scrivere qualcosa dopo il post del nostro sub com Lambda, il cui acume descrittivo rappresenta un perimetro di senso in cui posizionare queste piccole isole. Oggi e’ stato un giorno di viaggio. Il collettivo e’ stato colto alla sprovvista gia’ alle ore 11:00 di mattina. Dopo una notte trascorsa ad affrontare moltissime tematiche esistenziali mediate dal giuoco del poker, alle ore 4 del mattino lo scrivente manipolo ha potuto dedicarsi al sonno. La sveglia e’ arrivata alquanto inattesa. Lui, Mister Galini, il proprietario della pensione che ci ha salvato dalla giocosa truffa predisposta da Nikitas (vedi post precedente), era in tensione, emozionato. Incredibilmente, altri due turisti avevano – nello stesso trimestre – scelto la sua pensione. Entro le 12 ci desiderava fuori. Lentamente il collettivo ha preso il comando della situazione e guidati dalle accorte disposizioni del subcom Lambda siamo riusciti ad approdare sotto il tetto in cui perennemente risiende l’Oracolo. Comodamente accucciati sotto la sua ala protettiva, abbiamo ripreso a confrontarci nell’agone pokeristico, il portale verso il gorgo mitigato dalle puntate di cinque centesimi di euro. Continue Reading Mister Galini…

Le opere e i giorni

agosto 21, 2007 alle 9:15 pm | Pubblicato su lamda | 2 commenti

Lamda: Lo Skopelitis e’ una metafora della vita.
Lo Skopelitis e’ un traghetto che fa avanti e indietro, in estate tutti i giorni, in inverno probabilmente piu’ di rado, tra Naxos ed Amorgos, passando per le cosiddette “piccole cicladi”: Donoussa, Skinoussa, Koufonissia e Iraklia. Qualche buontempone di origine italica considera “isola” anche uno dei tanti scogli che si possono raggiungere a nuoto da queste piccole meraviglie dell’Egeo (scoglio chiamato Kato Koufonissi). Oggi anche un paio di esperte turiste milanesi ce lo ha confermato: solo dei fricchettoni inveterati possono considerare Kato Koufonissi un’isola. Koufonissia quella vera (Pano Koufonissi) e’ oggettivamente piu’ bella. L’abbiamo vista, oggi, dallo Skopelitis. Questo traghetto ha pochi ed essenziali elementi di base: una scritta sulla fiancata che recita “Small Cyclades”, un tipo all’entrata che si occupa di strappare i biglietti, un altro che sgrida i turisti con i bagagli piu’ grandi e poi si piazza al bar a confezionare degli zozzissimi nescafe’ frappe’ all’acqua marina.
Continue Reading Le opere e i giorni…

Nescafe’: mai piu’ senza

agosto 21, 2007 alle 12:45 am | Pubblicato su mu | Lascia un commento

MU: sono le tre e mezza del mattino e mi accingo a scrivere il mio terzo post… ammetto che la concentrazione non e’ al massimo: il baretto dove abbiamo trovato il tanto agognato accesso ad Internet ha una temperatura di 42 gradi centigradi.
Resta, inoltre, da aggiungere che la giornata anche oggi e’ stata particolarmente intensa e pregna!!!
Risolto l’annoso problema della colazione (qui in Grecia non si e’ soliti mangiare nulla, ma bere soltanto i meravigliosi Nescafe Frappe’) e rimandato il viaggio per Amorgos, dopo le solite due ore dedicate al bagno ed in particolare alla cura del corpo, ci siamo dedicati ad un intenso pomeriggio marittimo.
Pomeriggio forse meno impegnato del solito: solo tre ore per le carte sotto il perticato della FishTavern ed alle sei gia’ in spiaggia a fare bagni e a guardare un sportivo gruppo greco-francese impegnato nel beach volley.
Esaurito il consueto dibattito su Toni Negri e i suoi adepti del movimento abbiamo optato per la scelta della pagnotta e siamo rientrati bellamente al garage/loft/room/stanza del CPT in cui dormiamo.
Alla prossima
PS: chiedo perdono al compagno Lambda per il link alla multinazionale del caffe’ ma sono sempre piu’ dipendente!!!

POST INASPETTATO

agosto 21, 2007 alle 12:35 am | Pubblicato su Alfa | Lascia un commento

Alfa: Sono lieto di annunciare ai nostri amatissimi lettori che e’ arrivato il momento delle critiche (ovviamente garbate) alla fottuta guida gringa della cui inutilita’ sono vieppiu’ convinto. Si prega dunque gli eventuali affezionati (ma ovviamente residuali) estimatori della INUTILITY PLANET di non proseguire nella lettura del presente post. Fatto?
Continue Reading POST INASPETTATO…

Fordismo e postfordismo

agosto 21, 2007 alle 12:22 am | Pubblicato su lamda | 1 commento

Lambda: Se Naxos e’ l’isola che simboleggia il fordismo, la grandeur, il capitalismo della fabbrica, con i suoi centomila noleggiatori di motorini in serie, il massiccio servizio quotidiano di navi e navette, il suo internet point con annessi biliardi e altri giochi da Mecca del Denaro, Skinoussa rappresenta, all’opposto, l’isola postfordista. Skinoussa ha pochi servizi, flessibili, centrati per i turisti. Non c’e’ niente di piu’ ne’ niente di meno di quanto serva. Tre minimarket, tre bar (vedi Wu Ming 2, “La legge dei tre bar”, in Guerra agli umani, Einaudi), un bancomat, un noleggio motorini.
I lavoratori dell’isola, quasi tutti molto piu’ che minorenni, sono impiegati di mattina al minimarket, il pomeriggio vanno al mare e la sera noleggiano motorini. Oppure si svegliano, vanno a farsi un tuffo, poi servono al ristorante della spiaggia, quindi risalgono al paese a vendere biglietti dei traghetti e finiscono la serata a farsi un biccherino di rakimelo (una grappa al miele che va’ di moda da queste parti e da cui dipende interamente la parte creativa di questo post).
Continue Reading Fordismo e postfordismo…

Pro memoria: quando torno a Roma cercare sull’enciclopedia la parola RIZOMATICO

agosto 15, 2007 alle 10:54 pm | Pubblicato su mu | Lascia un commento

Mu: le alienazioni proseguono galoppanti … per fortuna abbandoniamo domani Naxos terra di allucinazioni per raggiungere un’isoletta tranquilla dove ristabilirsi al meglio.
Oggi una grande innovazione che ha epate’ les bourgois come si suol dire tra noi abitanti di Prati … abbiamo preso un meraviglioso ombrellone con tre sedie sdradio all’esorbitante prezzo di 10 euri. Tale lussuosa sistemazione non ha comunque privato la parte godereccia del collettivo (2/3) di dedicare la parte centrale del pomeriggio ad un pranzo al ristorantino sulla spiaggia. Sardine marinate e pescetti fritti una cosa non impegnativa che non avrebbe impedito il regolare svolgimento dell’istituzionale cena serale.
Per chi fosse interessato continuo imperterrito a non fumare nonostante la coppia di fumatori piu’ zelante delle Cicladi non perda occasione per ricordarmi con il loro esempio quanto sia vano tale proposito, vabbe’ ci provo d’altra parte come dicono quelli dell’UDC tutte le droghe fanno male.

A presto

predizioni rizomatiche

agosto 15, 2007 alle 10:50 pm | Pubblicato su Alfa | Lascia un commento

Alfa: dopo aver accennato alla potenza di fuoco espressa dal collettivo di viaggio nel preconizzare incidenti di percorso, proseguiamo nell’analitica evoluzione degli eventi.

In acqua. Si nuota nelle cristalline acque di cui queste isole sono ricche. Sempre pronti alla bisogna il collettivo esprimeva dubbi e perplessita’ attorno al potentissimo ciclo di lotte che vediamo stagliarsi all’orizzonte. Subitaneamente il subcomandante Lambda, per allentare la tensione del serrato confronto, incorre in uno dei suoi frequentissimi e lunghissimi amarcord sulle passate esperienze in Cicladinia. Sia io che Mu fingiamo di essere morti a galla. Il Sub com Lambda prosegue imperterrito. Solo verso la fine, visto che il racconto prendeva pieghe pulp, presto attenzione. Lambda ricordava l’azione del 1973 in cui un riccio controrivoluzionario ha tentato di assaltare all’arma bianca – con discreto successo peraltro – la sua fetta destra. Io sghigno immaginando il dolore ma al contempo non esito a mostrare la tracotante ammirazione per come il sub ha estratto con i denti gli aculei portando cosi’ in salvo gli uomini che erano con lui. Faccio due passi e un dolore incredibile pervade il mio corpo. Non riesco a identificare da dove viene. Mu e Lambda pensando ad un attacco stellestrisciante e si fingono insetti stecco. I miei ululati richiamano specie marine sino ad oggi sconosciute. Il verdetto di Lambda e’ implacabile: compagno, un fottuto riccio. Ed ecco che appare nella sua mano destra il terribile kit da piccola sartina. Aghi di differente calibro rigorosamente non sterili. Mu e’ pronto a mettermi tra i denti la sua cinta. Peccato essere borchiata. Dopo essere svenuto piu’ e piu’ volte riesco a supplicare la squadra di non intervenire. A quel punto inizia il supplizio. San Giorgio al confronto stava a pettina’ le bambole. Cerco di farla breve: dopo tre giorni posso dire di essere stato in grado di estrarre il 25 % del cluster riccio. Camminare non e’ un problema quando si puo’ contare su compagni della risma di M. e L.

Continue Reading predizioni rizomatiche…

Labirintite

agosto 15, 2007 alle 10:25 pm | Pubblicato su lamda | Lascia un commento

Lamda: Philip Marlowe, se li avesse visti, avrebbe messo mano alla pistola. Mi riferisco a quei “motorini” con 4 ruote che vanno per la maggiore da queste parti, almeno qui a Naxos. Si tratta di piccole macchinette, un incrocio tra un triciclo e un motore da barca. Si guidano con le mani, nel senso che non prevedono l’utilizzo dei piedi per accelerare e una sola leva per accelerare.
Fatto sta che noi ne abbiamo preso uno. Per provare l’ebbrezza della novita’ o chissa’ perche’. Pur lasciando perdere il modello SUV (quello con una pompa di benzina a mo’ di bauletto) abbiamo preso un dignitoso 150 blu. Il giorno dopo era di nuovo dal noleggiatore, cambiato per un ottimo Liberty della Piaggio, che assieme al People della Kimko fa un figurone.
Continue Reading Labirintite…

Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.